Salvatore Rizzu

Salvatore Rizzu nasce a Sassari, città nella quale ha conseguito la laurea in CORNO con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “L. Canepa”. In seguito si specializza in Didattica della Musica presso lo stesso Istituto e consegue inoltre il biennio di secondo livello in didattica strumentale per la formazione dei docenti con il massimo dei voti. Frequenta corsi di specializzazione con i corninsti Guy Mouy, Ettore Bongiovanni, Luca Benucci, Jonathan Williams e di direzione di coro nei corsi organizzati dalla Fer.sa.co.

Dal 1995 dirige il Coro Voci Bianche della Corale “Luigi Canepa” di Sassari con l’incisione di un CD dal titolo “Oh Happy Day” per l’etichetta Blu Studio di Sassari. Partecipa con il medesimo coro a diverse produzioni nelle Stagioni Liriche organizzate dall’Ente Concerti “Marialisa De Carolis”.

Ha diretto i cori folkloristici di Villanova Monteleone, “Boghes Noas” di Ossi e il coro polifonico della Scuola Civica di Musica “ischelios”. Ha svolto intensa attività concertistica in duo con l’arpista Sabrina Fadda.

Come Cornista, ha suonato nell’Orchestra di fiati della Sardegna, con l’orchestra dell’Ente Concerti “Marialisa De Carolis”, con l’Orchestra del Conservatorio di Sassari e con l’orchestra “Teatro La Fenice” di Venezia. Fa parte del quartetto di ottoni “Sonos de Sardigna Brass Quartett” e del “Wind Brass Trio” effettuando diversi concerti sia in Italia che all’estero.

Suona e arrangia i brani per l’ensemble di arpe celtiche “Clarsech Ensemble” con il quale svolge intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero.

Ha all’attivo intense collaborazioni con diversi musicisti e formazioni cameristiche.

Apprezzato compositore di musiche vocali e strumentali per diversi organici collabora con la Cooperativa Teatro e/o Musica di Sassari realizzando diverse fiabe musicali. Ha all’attivo molteplici incisioni discografiche sia come strumentista sia come compositore.

E’ docente di ruolo in corno presso la scuola media ad indirizzo musicale dell’I.C. “San Donato” di Sassari.

 

 
 
previous next
X